Accademia IRIS - Maestra Angela Esposito

ANGELA ESPOSITO

PosizioneMaestra di Danze Tradizionali Del Sud Italia
Sociale

Maestra di Danze Popolari del Sud Italia

Angela Esposito è nata nella zona vesuviana; cresce osservando, fin da bambina, i rituali annuali contadini e le feste mariane della zona agro-sommese. Frequentando le feste popolari del suo paese, scopre la Tammurriata, la danza tipica campana, in particolare lo stile eseguito durante le celebrazioni legate al culto della Madonna al Castello di Somma Vesuviana.

Da lì, inizia un percorso storico-antropologico legato al culto delle altre sette madonne campane, la Madonna delle Galline, la Madonna dei Bagni, la Madonna di Montevergine, la Madonna di Materdomini, la Madonna dell’Arco e la Madonna dell’Avvocata. Durante le feste entra in contatto con i principi fondamentali dei diversi stili di tammurriata. Solamente partecipando attivamente, nei momenti in cui il rituale prende vita, parlando con gli anziani del luogo e danzando con loro, che ha potuto comprendere ogni piccola movenza e storia della danza.

Dopo questa esperienza di studio inizia una ricerca sulle origini e le radici profonde delle danza popolare di tutto il Sud Italia. Studia e ricerca l’atto performativo, tra teatro e danza, attraverso il Corso di danze rituali della Puglia che ha iniziato a seguire nel 2008 con Mattia Doto presso l’associazione culturale TARANTA POWER fondata dal cantautore Eugenio Bennato. Percorso in cui matura un profondo lavoro sul corpo e sulla presenza scenica, attraverso alcuni principi di lavoro e di training tipici del teatro-danza contemporaneo, con particolare riferimento ad alcuni elementi caratteristici del teatro di J. Grotowski e di E. Barba.

Questo passaggio la porta ad avvicinarsi inoltre al tarantismo, e quindi all’aspetto Rituale – terapeutico di questo fenomeno. Si sofferma in particolare sullo studio sia teorico che pratico, della tarantella del Gargano e della pizzica Salentina. Apprende la tecnica di queste danze, approfondendo il lavoro ed analizzando l’aspetto dottrinale, etnografico ed antropologico che sta all’origine di tali danze, attraverso i manuali dell’antropologo Ernesto de Martino, documentari ed altri testi.

Parallelamente continua la sua ricerca anche sul territorio campano attraverso i documenti di Roberto de Simone e altri autori. Dal 2010 accompagna come assistente il suo maestro Mattia Doto durante i corsi e le performance all’aperto o presso strutture e associazioni nel territorio nazionale.

Inizia inoltre un percorso di arte in strada, collaborando con vari musicisti della scena popolare campana, con varie performance.

Dal 2011 insegna presso altre associazioni sul territorio campano, come l’Associazione Yabasta di Scisciano, la scuola di danza Centro Studi Arteballetto di Pomigliano d’Arco, presso il Led Spazio Danza a Napoli.

Nel 2012 e nel 2013 ha collaborato con la biblioteca di San Giorgio a Cremano per una rassegna ed un seminario sulla creatività femminile come fonte di benessere, in collaborazione con l’associazione Aspic di Napoli-Avellino.

Dal 2013 al 2015 ha collaborato con l’associazione Sudanzare con cui organizza laboratori di danza popolare contemporanea e teatro-danza.